Costi sociali imputabili all’alcol

Secondo uno studio1  commissionato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), nel 2010 in Svizzera i costi sociali causati dal consumo di alcol ammontavano a 4,2 miliardi di franchi, il che corrisponde a 630 franchi per abitante. 

Il consumo di alcol provoca costi sanitari diretti per la cura di malattie, infortuni e ferimenti pari a 613 milioni di franchi. 
Le spese più rilevanti, tuttavia, non concernono il settore sanitario o gli interventi di polizia, bensì la perdita di produttività in campo economico. 
 
L’economia subisce costi indiretti per oltre 3,4 miliardi di franchi riconducibili a prestazioni lavorative inferiori, a perdite di produzione a causa di decessi prematuri o di malattie. 
 
A questi vanno aggiunti 251 milioni di franchi per le azioni penali determinate da reati e casi di ebbrezza al volante che comportano spese per l’intervento della polizia, di giustizia e per l’esecuzione della pena.
 
Lo studio non ha considerato la sofferenza delle persone colpite, il dolore e la perdita di qualità di vita.
 

Altri costi

Negli Stati industrializzati occidentali come la Svizzera, il consumo di alcol è la terza causa dei costi sociali dovuti a una malattia (dopo il consumo di tabacco e l’ipertensione). Ne fa le spese il sistema sanitario.
  • Un decesso su dodici è riconducibile al consumo di alcol. Nel 2011, si sono registrati 1600 decessi (1181 uomini e 419 donne) di età tra i 15 e i 74 anni. Tre quinti sono legati a un forte consumo cronico.
  • Nel 2012, 57 persone hanno perso la vita in incidenti stradali causati dal consumo di alcol. Ciò corrisponde al 17% di tutte le vittime di incidenti della circolazione. 
  • Nel 2012, sono state emesse 54'447 sentenze per violazioni alla Legge federale sulla circolazione stradale; in 14'763 casi, la guida in stato di ebbrezza era il motivo o uno dei motivi.
  • Secondo le stime, il 15-25% degli infortuni sul lavoro è causato dal consumo di alcol.
  1Polynomics (2014), Alkoholbedingte Kosten in der Schweiz.